Questi ultimi anni sono stati sicuramente molto fervidi per il panorama videoludico, sia a livello tecnico che evolutivo. Abbiamo visto l’introduzione di nuove meccaniche di gioco, nuovi strumenti di condivisione e, soprattutto, l’arrivo di nuovi hardware e nuove console pensate per un’esperienza ancora più “smart”.

Tra queste sicuramente quella che ha suscitato più curiosità è stata la realtà virtuale che, grazie all’introduzione di hardware dedicati, ha portato l’esperienza di gioco ad un altro livello. Oggi vogliamo soffermarci proprio su questo aspetto e presentarvi i 5 videogiochi che secondo noi non dovreste perdervi in merito alla realtà virtuale.

1. Resident Evil 7: Biohazard

Questi ultimi mesi hanno visto, tra i titoli in uscita, la predominanza di un gioco in particolare, un capitolo di una serie che i più appassionati stavano aspettando da tempo: Resident Evil 7 Biohazard.

LEGGI ANCHE: Resident Evil 7: Biohazard – La nostra recensione

Ambientato in Louisiana, il settimo capitolo ci porta nelle vesti di Ethan Winters, un giovane ragazzo che, dopo aver ricevuto un misterioso messaggio della moglie, data per morta da tre anni, va alla ricerca della presunta amata con la speranza di poterla ancora riabbracciare. Il suo viaggio lo porta in una vecchia casa dove al suo interno sembrano essere celati lugubri misteri. Al suo interno il giovane protagonista ritrova Mia, la moglie scomparsa da tre anni, la quale però non sembra più essere se stessa e il ragazzo si ritroverà in una folle corsa contro morte, pazzia, figure spettrali e mutanti raccapriccianti.

Per quanto il titolo abbia ricevuto pareri contrastanti, Resident Evil 7: Biohazard si è dimostrato comunque degno erede della saga, ripresentando elementi caratteristici della serie e alcune figure familiari ai vecchi fan.

Per quanto riguarda il comparto della realtà virtuale, Biohazard è attualmente disponibile solo su PlayStation VR ed è lì che tutto il suo potenziale viene espresso. Se già l’ansia, la paura e il fiato sospeso vi accompagnavano durante l’esperienza classica, con la realtà virtuale vi ritroverete in un’aspirale di agonia e terrore degno di un titolo del genere. Chi è il coraggioso che vuole farsi avanti?

2. Elite Dangerous

Un titolo che è stato ampiamente atteso sul realtà virtuale è Elite Dangerous, simulatore spaziale inizialmente uscito nel 2014 per Xbox One e PC.

Ci troviamo nel 3301, all’interno della Via Lattea, dove la razza umana ha colonizzato parte della galassia. A predominare lo spazio sono tre fazioni: l’Impero, l’Alleanza e la Federazione, in contrasto fra loro. Il gioco si sviluppa piuttosto liberamente: il giocatore vestirà i panni di un pilota di basso rango e avrà a disposizione l’esplorazione dell’intera galassia. Potrà scegliere se accettare missioni, guadagnare crediti, esplorare o tentare la scalata sociale.

Imbracciando ed indossando il supporto per realtà virtuale, in questo caso Oculus Rift e HTC Vive, il giocatore si immergerà letteralmente in un’ambientazione onirica, suggestiva ed affascinante dal quale difficilmente vorrà staccarsi. A nostra disposizione avremo ben 570 sistemi solari che ci permetteranno incredibili possibilità esplorative e una grandissima varietà di opzioni e meccaniche di gioco. Se il mood spaziale anni ’90 e un’atmosfera senza tempo sono il vostro forte, non potete di certo farvi scappare questo titolo.

3. Until Dawn: Rush of Blood

Ci aveva già colpite una volta e torna a farlo, stiamo parlando del DLC del titolo tanto acclamato di Supermassive Games, Until Dawn: Rush of Blood.

Il survival horror in prima persona questa volta arriva su PlayStation VR e ci porta all’interno di un inquietante parco divertimenti a tema dove, saltando dentro un carrello da miniera, ci ritroveremo a fare i conti con le paure più recondite della mente umana. Perchè, a differenza del titolo originario, il DLC si discosta completamente dalla storia principale e ci porta all’interno degli incubi più paurosi di uno dei personaggi del titolo originale. Non ci troveremo più davanti scelte da prendere, strade da scegliere o il classico effetto farfalla, ma stavolta saremo proiettati in una corsa a tempo dove il nostro unico obiettivo sarà quello di far fuori i nostri nemici.

Se pur con un tono diverso rispetto al suo predecessore e con una meccanica alternativa, Rush of Blood può essere un titolo divertente ed interessante per chi ha amato la storia principale.

4. Batman: Arkham VR

Dopo aver deliziato i suoi fan con la trilogia di Arkham, Rocksteady torna in campo con un nuovo inedito capitolo dedicato unicamente alla realtà virtuale, Batman: Arkham VR.

LEGGI ANCHE: [Gamescom 2016] La nostra prova di Batman: Arkham VR

Introducendoci nell’universo misterioso dell’uomo pipistrello con una delle scene più iconiche della saga – la morte dei genitori di Bruce Wayne – il titolo ci trasporterà, però, poi in una dinamica completamente diversa dagli altri capitoli. Questa volta, infatti, non dovremo cimentarci in corse con la batmobile o in lotte sfrenate contro i più svariati nemici. il nostro compito sarà, invece, quello di svelare l’enigma della scomparsa di Robin e Nightwing.

Il gioco si sviluppa in prima persona e a nostra disposizione avremo tre gadget: un rampino, uno scanner, per raccogliere gli indizi, e i classici batarang. Più che come un gioco vero e proprio, Batman: Arkham VR si presenta, invece, come un’esperienza visiva, quasi un film da gustarsi e godersi lentamente. Se la trilogia vi ha appassionato e volete cimentarvi in un’altra avventura questo titolo può fare al caso vostro.

5. Assetto Corsa

Ultimo ma non meno importante è un titolo uscito inizialmente per console ma pensato e ottimizzato anche per realtà virtuale – in particolare parliamo dell’Oculus Rift – Assetto Corsa.

Il titolo si presenta come un classico simulatore di guida e dalla sua parte presenta dei punti di forza non indifferenti rispetto ai suoi rivali, come una migliore sensazione ed un miglior feedback della macchina, un’ottima connessione con la vettura, una fisica perfettamente studiata ed adattata, ma soprattutto una diminuzione della cinetosi.

Se siete appassionati di corse e state cercando un titolo da gustare con un visore, vi consigliamo di dargli un’occhiata.

 

Questi erano i 5 videogiochi per la realtà virtuale che sentiamo di consigliarvi e che secondo noi non dovreste perdervi. Voi ne avete provato qualcuno, qual è il vostro preferito?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here