E’ piuttosto singolare la vicenda che si sta svolgendo in questi ultimi giorni riguardante il prossimo titolo in uscita di Red Barrels: Outlast 2.

Il sequel del primo capitolo è stato, infatti, bannato in Australia e non vedrà alcun rilascio in tale territorio. Il titolo possiederà quindi la classificazione “RC” (Classificazione Rifiutata) e quindi non potrà essere venduto nella regione del bando, anche se si ipotizza la possibilità di una classificazione R18 (che indica la presenza di sangue, violenza, nudità, temi forti e linguaggio esagerato). La motivazione di tale atteggiamento sta nell’eccessiva violenza, specialmente di tipo sessuale, accusata nel gioco, elemento che non ha convinto l’Australian Rating Board che si occupa delle classificazioni.

Red Barrels non si è ancora espressa sull’accaduto ed attualmente Outlast 2 sarà disponibile in Europa e in Nord America dal 25 aprile per PlayStation 4, Xbox One e PC.