Grafica colorata, gameplay intuitivo e colonna sonora assolutamente unica. Sono queste le caratteristiche che permisero a LocoRoco di conquistare migliaia di giocatori nel lontano 2006, quando debuttò sull’allora console portatile di Sony, la PSP. Un successo che ha spinto il colosso nipponico ha portare il titolo anche sulla attuale generazione di console. Nasce così LocoRoco Remastered, sbarcato su PlayStation 4 il 9 maggio in versione digitale.

Varrà la pena rispolverarlo?

Uguale…

Se avete giocato a LocoRoco su PSP allora vi basteranno pochi minuti per scoprire che nulla è cambiato. I protagonisti indiscussi sono i LocoRoco, esserini circolari caratterizzati da un piccolo ciuffo posto sulla parte superiore e da una sfrenata passione per la musica. I LocoRoco però non sono in grado di spostarsi autonomamente, figuriamoci di affrontare i malvagi Moja, gli invasori che stanno pian piano conquistando il pianeta nativo dei nostri protagonisti. È per questo motivo che il giocatore non è chiamato a controllare i LocoRoco ma proprio il corpo celeste che li ospita. Inclinando a destra e a sinistra il terreno potrete infatti far rotolare i vostri esserini e scaraventarli contro i nemici.

Per riuscire nella vostra impresa – la sconfitta totale dei Moja – dovrete affrontare una serie di livelli, tutti diversi e tutti coloratissimi.

… ma diverso

Gameplay e trama sono quindi rimasti intatti, ma lo stesso non si può dire dei controlli. LocoRoco Remastered sfrutta infatti il DualShock 4 consentendoci di inclinare l’ambiente in modo facile e veloce: spostando l’asse orizzontale potrete infatti far rotolare a destra o a sinistra i nostri esserini circolari, premendo L1 ed R1 contemporaneamente invece li farete saltare, mentre usando il tasto cerchio riuscirete a scomporre il vostro maxi-LocoRoco in mostriciattoli più piccoli, cosa che vi consentirà di passare attraverso i corridoi più stretti. Lo so, detto così non suona comodissimo, ma una volta abituati avrete davvero pochi problemi a gestire il tutto.

Ad essere cambiata è poi la risoluzione. Il gioco gira ora a 1080p su PlayStation 4 raggiungendo i 4K su PlayStation 4 Pro, ma non aspettatevi altre modifiche: di per sé la grafica del gioco è praticamente invariata, così come il comparto audio che sfrutta gli stessi brani, ricampionati per l’occasione.

Un gradito ritorno

LocoRoco Remastered si distingue quindi ben poco dall’originale, da cui eredità tutti gli elementi vincenti che avevano catturare i giocatori ormai 11 anni fa. Insomma, è palesemente una cara vecchia – e soprattutto riuscita – operazione nostalgia, nonché l’occasione perfetta per recuperare un perla miliare della storia di PlayStation.

E poi, diciamocelo, LocoRoco Remastered dovrebbe trovare posto nella libreria di ognuno di noi anche solo per il suo potere antidepressivo, per i suoi colori sgargianti e per quella musica impossibile da dimenticare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here