Terminate le fatiche di Uncharted 3: Drake’s Deception, Naughty Dog si lancia su una progetto in esclusiva per Plastation 3.

I primi roumors su “The last of us” (così si chiamerà questo nuovo titolo) sono comparsi in rete circa 10 giorni, mentre Naughty Dog ha confermato l’annuncio ufficiale durante i Videogame Spike Awards 2011 il giorno 10 dicembre.

Per chi non conoscesse VGA, si tratta di una cerimonia di premiazione annuale dedicata ai videogiochi, organizzata dalla rete televisiva statunintense Spike.
Hanno presenziato alla premiazione personaggi del calibro di Shigeru Miyamoto, Hideo Kojima ma anche il famoso DJ canadese, notoriamente videogame addicted, Deadmau5.

Ma torniamo a The Last of Us. Per i giocatori più attenti, il primo teaser è stato avvistato in una scena di Uncharted 3. Ebbene si, durante una delle scene iniziali, dopo la scazzottata nel bar, si può scorgere vicino al muro appoggiato sul bancone un giornale che recita: 

Scientists are still struggling to understand deadly fungus.
[Trad: Gli scienziati faticano ancora a capire la causa del fungo mortale.]

La frase è rivelatrice del genere del futuro titolo.
Se Uncharted è la perfetta fusione tra sparatutto e avventura che punta tutto sull’eccellenza grafica, sulla sceneggiatura e regia cinematografica, The Last of Us, verosimilmente, sarà il perfetto mix tra survival horror e avventura sempre con quel taglio cinematografico che tanto sta affascinando il pubblico. (Sarà meglio di Resident Evil? O non ci si avvicina minimamente?
Ormai Naughty Dog ci ha abituati all’eccellenza e quindi non ci si aspetta niente meno che un capolavoro.

Guartate il video dove viene mostrato il passaggio “incriminato“.
Questo è invece il trailer dell’annuncio durante i VGA. Non si vede il gameplay ma è un filmato di intermezzo, naturalmente non in full motion video, il che è indicativo di un’ottima grafica. Ma come dicevo prima, da Naughty Dog non ci si poteva aspettare altro.
I protagonisti saranno Joel – un sopravvissuto ormai divenuto senza scrupoli – e Ellie – una teenager che risulterà essere molto più saggia di quello che la sua età richiede.
I due dovranno unire le loro forze per poter sopravvivere durante il viaggio attraverso quello che ormai rimane degli Stati Uniti.

Alla fine del video Ellie dice:

“This is our routine, day and night, all we do is survive.”
[Trad: Questa è la nostra vita, notte e giorno, tutto quello che facciamo è sopravvivere.]

Ma aspettate un attimo… Joel assomiglia a qualcuno…Nathan Drake. Può essere? Si, sembra Nate tra qualche anno e dopo aver passato qualche disgrazia.
Joel    
                                                
Nathan Drake 
Poco male, magari l’effetto dejà-vu è voluto.
Il Co-Presidente di Naughty Dog, Evan Wells dice che la missione dell’azienda è quella di cambiare radicalmente l’esperienza di gioco ridefinendo completamente il termine “videogame”. E’ sicuro che The Last of Us sarà un titolo pionieristico che proietterà i videogame verso la narrazione cinematografica, garantendo agli utenti un’esperienza di gioco mai data da nessun’altra azienda in questo settore.

Sarà vero? Dovremo attendere per sapere se queste promesse verranno mantenute.