Non mi ricordo come e quando, ma la prima volta che mi sono imbattuta in Type:Rider ho pensato che meritasse di essere provato, anche solo per l’originalità dell’idea che sta alla base di questo curioso titolo per dispositivi Android e iOS. Poi, in mezzo a tutti i videogames da provare e recensire, in mezzo alle mille cose da fare in GTA, me lo sono dimenticata. Fortunatamente la marea di feed che consulto ogni giorno serve anche a quello, a ricordarmi che oltre ai giochi da milioni di euro ce ne sono alcuni che sbarcano senza troppo rumore su mobile stupendo migliaia di utenti.

Questa volta l’occasione non l’ho persa. Sono andata sul Play Store e ho deciso che sì, questo Type:Rider meritava i 2,69 Euro che chiedeva per essere scaricato. Quasi 200 Mb di download per questa avventura a scorrimento che si basa su un mix spesso e volentieri sottovalutato: videogiochi e cultura.

Il videogioco di Bulkypix non ha una sua trama, non è un principe che corre a salvare la sua principessa, non sono uccelli che devono recuperare le uova, non sono nemmeno orde di zombi da uccidere per rimanere vivi. Qui la storia è letteralmente “La Storia“, quella della tipografia, quella che comincia dalle pitture rupestri attraversando secoli di innovazione ed evoluzione fino ad arrivare ai giorni nostri.

C’è da chiedersi come possa un videogame raccontare tutto questo senza annoiare il giocatore. Beh, la soluzione ideata dagli sviluppatori è tanto semplice quanto funzionante: voi siete i due punti (sì, proprio il segno di punteggiatura che state pensando) e dovete spostarvi di livello in livello raccogliendo lettere dell’alfabeto e asterischi che corrispondono ad una nuova tappa miliare nella storia della tipografia che poi potrete leggere e consultare per arricchire il vostro bagaglio di conoscenze. Un po’ avventura, un po’ puzzle game (e neanche dei più semplici a volte), Type:Rider riesce a rendere affascinante una materia apparentemente noiosa grazie ad una serie di schemi formati da caratteri giganti, immagini rappresentative del periodo e una colonna sonora più che suggestiva.

Non rimanere rapiti dall’atmosfera è praticamente impossibile.

Se state cercando un nuovo titolo per il vostro smartphone questo è un piccolo capolavoro che non potete perdere, uno di quelli in grado di rilassarvi e stimolarvi allo stesso tempo, ma soprattutto uno di quei pochi giochi per mobile che vanta alla base un’idea straordinaria capace di lasciarvi qualcosa: un po’ più di cultura e la consapevolezza che i videogames non sono soltanto uccisioni e morti, ma un fantastico mezzo per veicolare qualsiasi tipo di messaggio. Storia compresa.