Cosa serve per fare una buona azione? Una poltrona e un videogioco. No, non vi sto prendendo in giro. Sto parlando di un’iniziativa promossa da EA Games in collaborazione con la Croce Rossa, che permette ai giocatori di SimCity di fornire un aiuto concreto e monetario alle popolazioni colpite da catastrofi naturali.

Per gli amanti del famoso simulatore, questa è un’occasione unica, perché potranno aprire le porte della loro città ad un corteo d’eccezione: un centro di soccorso, alcune tende e due veicoli della Croce Rossa. Questi appariranno nel momento in cui la città sarà colpita da un terremoto, un tornado o un meteorite, e affiancheranno le già presenti forze dell’ordine nelle operazioni di soccorso della popolazione, mostrando così al giocatore quale sia il reale modus operandi della Croce Rossa di fronte ad un disastro ambientale. Ogni elemento di soccorso sparirà dopo aver fatto il proprio dovere e man mano che i danni della catastrofe saranno stati ridimensionati, rilasciando in cambio dieci Sims sani e pronti a vivere la loro vita nella città prontamente ricostruita.

Come si può avere tutto ciò? Basta scaricare dallo store Origin l’apposito pacchetto, disponibile già da oltre due mesi, per la modica cifra di 9,99€. La cattiva notizia è che sarà disponibile per un solo anno, fino cioè al 17 settembre 2014. La buona notizia è che, durante questo lasso di tempo, almeno l’80% dei proventi del DLC sarà devoluto alla Croce Rossa e ai suoi progetti umanitari in corso in tutto il mondo.

L’iniziativa, come avrete capito, offre quindi al giocatore una doppia opportunità: quella di imparare, osservando la maniera in cui una squadra di professionisti fronteggia una calamità naturale, e quella di fornire un aiuto vero e pecuniario alle persone che ne hanno bisogno. “Il pubblico e i consumatori diventeranno consapevoli della missione della Croce Rossa Italiana in modo entusiasmante e interattivo – ha dichiarato il presidente della CRI Francesco Rocca, mostrandosi del tutto soddisfatto e fiducioso riguardo il progetto – raccogliendo al tempo stesso fondi che sosterranno il lavoro della Croce Rossa per fornire servizi umanitari in tutti i punti del globo dove sono più necessari”. Tutto questo, pensate, divertendosi con il proprio videogioco preferito.

Sappiamo che l’iniziativa non è proprio fresca, ma abbiamo deciso di tenerla in caldo e proporvela al momento giusto, pensando al noto detto “A Natale siamo tutti più buoni”. Quale periodo dell’anno è migliore del mese di Dicembre, che è decisamente alle porte, per essere buoni? Se non l’avete, potreste farvi regalare SimCity e, in ogni caso, potrebbe essere la vostra occasione di fare un’ottima azione in stile del tutto videoludico.

CONDIVIDI
Avatar
Studentessa di Linguaggi dei Media con la passione per le notizie strane (e spesso inutili). Gamer da sempre, ricorda lunghe sessioni di Tetris alla tenera età di sei anni. Ama ciecamente tutto ciò che è geek o viene dal Giappone e legge qualsiasi cosa, dalle etichette dello shampoo a Game of Thrones.