La tecnologia in campo videoludico ha fatto passi da gigante in pochissimi anni. Fra videogiochi che sembrano sempre di più degli autentici film e strumenti come Oculus Rift, abbiamo raggiunto traguardi che fino a qualche anno fa non ci sognavamo nemmeno di immaginare. Ogni tanto, però, è bello pensare al passato, e ricordare le vecchie glorie che hanno portato a tutto questo. Nasce così il Japan Game Museum.

Situato nella campagna giapponese, precisamente nella Prefettura di Aichi, esso è un museo unico nel suo genere, che ospita un’enorme collezione di cabinati old school e giochi arcade, oltre alla collezione di flipper più grande del mondo.

GamesPrincess_JapanGameMuseum1

In questo museo però non ci si limita ad osservare, si può anche giocare. Potrete infatti scegliere il vostro gioco del cuore e fare un tuffo nei ricordi grazie ad una partita, oppure provare qualcosa che nel corso degli anni vi è sfuggito in sala giochi.

Entrando nel museo si possono notare due zone ben distinte. Sulla sinistra della reception si trovano i coloratissimi giochi arcade. L’intera collezione è ben conservata e contiene una selezione accurata di titoli. Sono infatti presenti anche giochi ormai rari degli anni ’60 e ’70 a cui, come vi accennavo prima, si può giocare. Sul lato destro della reception, invece, sono i flipper a predominare. Circondati da tutti questi tesori sarà come fare un autentico viaggio nel tempo.

GamesPrincess_JapanGameMuseum2

È possibile scegliere tra tre diversi tipi di biglietto: 1,000 yen per un’ora, 2.000 yen per tre ore o 3000 yen per una giornata intera. Con il biglietto potrete usufruire di tutti i giochi che volete, nel tempo previsto dal vostro biglietto.

Se durante il vostro viaggio in Giappone capitate nelle vicinanze di questo bellissimo museo, non dovete perdere l’occasione di visitarlo!

 

Fonte: RocketNews24