Finalmente ci siamo, l’E3 2015 è arrivato e ad aprire le danze è stata proprio Bethesda, con annunci più o meno aspettati. Ma cominciamo con ordine e vediamo cosa ci aspetta nei mesi e anni futuri.

In parte già rivelato, il titolo che ha fatto il botto è stato sicuramente Fallout 4, l’RPG post-apocalittico ambientato in un mondo distrutto dalla guerra nucleare. A dare la vita a questo nuovo titolo sarà il rinnovato motore grafico e un’illuminazione mai vista: dai boschi del Commonwealth alle rovine di Boston, ogni paesaggio sarà ricco e intriso di dettagli. Che ci siano fazioni o gruppi singoli, la parola d’ordine per il quarto capitolo della saga è: sopravvivenza. Seconda chiave principale sarà, invece, la personalizzazione e la libera scelta tra centinaia di Perks e stili di gioco. È stata inoltre svelata una nuova tecnica di battaglia, il Vault-Tec Assisted Targeting (VATS) capace di sfoderare nuovi attacchi mozzafiato rallentando il tempo di battaglia.

GamesPrincess_E32015_Fallout4

Ad accompagnare l’atteso titolo sarà anche una nuova applicazione mobile per dispositivi iOS (e in futuro anche per Android), scaricabile già da oggi gratuitamente da App Store, Fallout Shelter. Questo mix di simulazione e gestionale ci permetterà di gestire un Vault in tutti i suoi aspetti, dal comportamento degli ospiti, alla creazione di alloggi, alle gestione delle risorse, alla risoluzione delle emergenze.

GamesPrincess_E32015_FalloutShelter

Un altro titolo mostrato alla conferenza è stato Battlecry, gioco che fonde elementi di third-person action e fast-paced shooting, ambientato in un riadattato ventesimo secolo e basato soprattutto sul combattimento a squadre e il multiplayer competitivo. Durante il lancio della beta i giocatori potranno scegliere tra ben 15 guerrieri, 3 fazioni e 5 classi, ma tali cifre sono destinate a salire notevolmente di livello. Ogni categoria sarà caratterizzata da delle proprie abilità e dei propri punti di forza che saranno via via sbloccabili aumentando il proprio rango. I giocatori potranno scegliere tra diverse modalità di battaglia tra cui quella a 24 componenti, a 12 e 6 vs 6.

A colpire i giocatori è stato poi Dishonored 2, action dark fantasy ambientato 15 anni dopo gli eventi del primo episodio. Dopo che il Lord Reggente è stato sconfitto, un usurpatore ha preso il trono dell’imperatrice Emily Kaldwin, lasciando il destino delle isole in bilico. Il nostro compito sarà proprio quello di ripristinare tale potere mettendo fine alle forze avverse. Armato con il segno dell’Outsider e nuove potenti abilità magiche la caccia ai nemici è, di nuovo, aperta. E non è tutto. Bethesda ha, infatti, annunciato la Dishonored Definitive Edition, edizione speciale contenente il primo episodio e tutti i DLC della saga.

Titolo accattivante che ha aperto le porte della conferenza è stato poi DOOM, riesumato dopo anni di assenza e ora più attuale che mai. Lo sparattutto che ha appassionato generazioni ritorna con nuove armi, nuovi combattimenti ed equipaggiamenti sempre più grandi e devastanti. Provvisto di modalità multiplayer, il gioco conterrà al suo interno anche la DOOM SnapMap, editor di gioco per creare e condividere le proprie creazioni con la community. Un nuovo arsenale futuristico attende i giocatori che, stavolta, potranno cimentarsi in combattimenti mozzafiato e mosse cinematografiche.

DOOM

Ultimo annunciato per Bethesda è stato The Elder Scrolls: Legends, non propriamente un titolo videoludico, bensì un gioco di carte collezionabili disponibile su PC e iPad entro la fine dell’anno. Il gioco sarà free-to-play e possiede già un trailer di presentazione.

Avete seguito la conferenza di Bethesda? Cosa attendevate con ansia? Quali altre conferenze seguirete? Ricordate di seguire le nostre Princess in diretta da Los Angeles su Periscope (@FjonaCakalli), su Youtube per vedere tutti i nuovi vlog e qui sul sito!