Prima o poi tutti proviamo a risolvere l’enigma dietro al cubo di Rubik e, se dopo tutto quel tempo speso a trovare le combinazioni giuste ci capita di giungere alla soluzione, ecco che diventerà un vanto da raccontare alle generazioni future.
Ecco, immaginatevi la stessa sfida in versione videoludica: si tratta di Q.U.B.E. e vi farà arrovellare per diverse ore, ma con grande soddisfazione!

GamesPrincess_QUBE Director’s Cut_recensione

L’action puzzle in prima persona di Toxic Games fa della sua missione la risoluzione di enigmi di difficoltà progressiva, in un climax che vi terrà incollati allo schermo.
Vi risveglierete in un luogo sconosciuto, senza ricordare nulla della vostra identità e con indosso dei guanti con sensori luminosi che saranno indispensabili per la vostra avventura.
Fuori campo vi guideranno due voci (rigorosamente in inglese e senza sottotitoli): quella di una donna, che cercherà di tranquillizzarvi e convincervi a intraprendere una missione di vitale importanza, e quella di un uomo, che invece vi inciterà a sabotare tutto e vi avvertirà del vostro infausto destino.
Indecisi sul da farsi, non vi resterà che la possibilità di cominciare il vostro percorso e scoprire cosa vi aspetta.

Se l’incipit della storia ricorda molto la serie Portal, il gameplay si basa invece su elementi differenti, che fanno leva sulle colorazioni dei cubi di cui sono composte le varie stanze. Ognuna delle cinque tonalità avrà una caratteristica peculiare che ci permetterà di risolvere il puzzle, azionando degli interruttori e passando alla stanza successiva.
Benché il concetto di fondo sia piuttosto semplice, Q.U.B.E. non stanca mai: la sua forza sta in un gameplay elaborato e sempre vario che vi permetterà di sfruttare al massimo il vostro ingegno, alternando tra puzzle statici e dinamici, ma anche la vostra fantasia poiché, nelle ultime fasi del gioco, vi sarà data carta bianca e avrete la libertà di assegnare diversi colori ai cubi neutri secondo il vostro proprio schema mentale.
Complessivamente, il titolo non vi porterà via più di quattro ore, quindi si tratta di un’esperienza breve ma intensa che potrete rivivere con la modalità Against the Qlock, ripercorrendo i livelli per ottenere tempi migliori.

GamesPrincess_QUBE Director’s Cut_puzzle

Q.U.B.E. è un gioco minimal, semplice, che si basa su poco ma che dietro – è evidente – ha un grande lavoro che non lascia nulla al caso. Questa dinamica, al centro dell’intero progetto, è ciò che rende il titolo accattivante per i giocatori che vogliono davvero mettere alla prova se stessi e le proprie abilità, ricordando un po’ i vecchi tempi d’oro dei “giochi difficili”.

Insomma, se cercate un gioco il cui obiettivo non sia tanto il puro intrattenimento quanto il coinvolgimento attivo, Q.U.B.E. fa decisamente al caso vostro.

Vi ricordiamo che Q.U.B.E. Director’s Cut è disponibile su PC, PlayStation 4, PlayStation 3 e Xbox One.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here