La prima volta che abbiamo sentito parlare di Horizon: Zero Dawn era il non molto lontano giugno 2015, proprio in occasione dell’E3 tenutosi come ogni anno a Los Angeles. Fin da subito il titolo ha attirato l’attenzione di tutti i possessori di Playstation 4 e non solo.

Ora, a distanza di qualche mese, abbiamo avuto l’occasione di partecipare, durante la Milan Games Week, ad un’anteprima del titolo, rimanendo decisamente soddisfatte di quello che Sony e Guerrilla Games ci hanno mostrato.

In un modo post-apocalittico, dove il genere umano non si trova più in cima alla catena alimentare, vestiremo i panni di Aloy, una giovane donna che ci accompagnerà in un lungo viaggio nel quale capiremo cosa è successo alle grandi metropoli dei giorni nostri, e perché il mondo è ormai popolato e governato da creature robot.

Durante l’anteprima ci sono state mostrate alcune tecniche di combattimento che non saranno però disponibili fin da subito: Aloy dovrà infatti apprenderle nel corso dell’avventura. Abbattere quei bestioni robotici non sarà affatto semplice, dovremo infatti alternare varie armi e colpire i punti deboli delle creature, e solo al momento opportuno sferrare il colpo mortale.

Una tra le prime cose che saltano all’occhio è senza dubbio la mancanza di hub sullo schermo, scelta azzardata quanto azzeccata, grazie alla quale potremo immergerci completamente nell’atmosfera di gioco senza venire distratti da informazioni superflue.

GamesPrincess_HorizonZeroDawn_anteprima_milangamesweek

Una notizia che abbiamo accolto con grande gioia è rappresentata dall’esplorazione: ogni luogo – persino la vetta della montagna che vedrete in lontananza per puro caso – potrà essere raggiunto ed esplorato a nostro piacimento. L’alternanza di giorno e notte influirà poi sul nostro modo di giocare e, ovviamente, sul comportamento delle creature robotiche.

Restano grandi punti interrogativi sulla trama, sul perché esistano questi gigant robot e da dove siano arrivati, ma gli sviluppatori garantiscono che tutti i nostri dubbi verranno dissipati procedendo nel gioco.

Non ci resta quindi che aspettare con il fiato sospeso l’uscita di Horizon: Zero Dawn, che promette già di classificarsi fra i migliori titoli del prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here