Konami mostrerà, alla prima edizione di BDYHAX – convention dedicata al bodyhacking e biohacking –, l’incredibile Phantom Limb Project, accompagnata dal suo giovane utilizzatore James Young.

All’evento saranno presenti bodybuilder e fanatici dei tatuaggi, e si avrà la possibilità di assistere, nel corso dei tre giorni, a dimostrazioni di sofisticati e tecnologicamente avanzati prototipi di sostituzione degli arti.

Su-Yina Farmer, European Communications Manager di Konami, presenzierà all’evento per illustrare la nascita del progetto, la sua evoluzione e il gruppo di lavoro che ha contribuito alla sua progettazione e realizzazione.

GamesPrincess_MetalGearSolid_PhantomLimb_2

Fonte di ispirazione per il progetto Phantom Limb è stato l’arto protesico visto in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain. Konami si è impegnata personalmente per sostenere l’incredibile lavoro di Sophie De Oliviera Barata, artista specializzata in questo genere di protesi, per la creazione di un arto che si adattasse perfettamente alle esigenze di James.

Sophie ha iniziato la sua carriera realizzando protesi per arti ultra-realistiche per persone che ne avessero bisogno, ma si è presto resa conto della grande richiesta di versioni personalizzate. Questo il motivo che l’ha spinta a creare l’Alternative Limb Project, grazie al quale gli utenti hanno potuto avanzare le proprie richieste per rendere la protesi un oggetto che le persone guardassero con ammirazione. Sophie ha così disegnato la gamba di cristallo utilizzata da Viktoria Modesta durante la cerimonia di apertura delle Paraolimpiadi del 2012 ottenendo riconoscimenti come innovatrice e fautrice di una nuova corrente di pensiero che l’ha portata a tenere seminari sul suo lavoro e sulle sue potenzialità alla TED e al Wired Medical Event.

GamesPrincess_MetalGearSolid_PhantomLimb_3

James si è dimostrato entusiasta di partecipare al BDYHAX per incontrare persone che condividessero i suoi pensieri sull’argomento e la sua protesi sarà mostrata in un evento dedicato. Il ragazzo ha tragicamente perso un braccio ed una gamba in un incidente sulle rotaie della ferrovia DLR di Londra. Nonostante la sua perdita, James si è rifiutato di interrompere la sua vita abbandonando i suoi passatempi preferiti come viaggiare e giocare ai videogiochi. Durante il progetto, James è stato fondamentale per la progettazione e la funzionalità dell’arto, lavorando a stretto contatto con Sophie e il suo team di supporto.

Per ricevere ulteriori informazioni su questo importante e straordinario progetto vi invitiamo a visitare il sito The Phantom Limb Project.

Vi ricordo infine che BDYHAX si svolgerà al Convention Center di Austin in Texas, tra il 19 ed il 21 febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here