E’ stata una nottata lunga per tutti gli spettatori italiani (e una lunga giornata per coloro che erano in trasferta) che, intrepidi come ogni anno, hanno atteso con ansia e non poca adrenalina la conferenza Sony durante l’edizione dell’Electronic Entertainment Expo 2016.

La conferenza losangelina più attesa dell’anno non ha tardato ad arrivare, puntuale come sempre alle 3.00 am (ora italiana) con la sua carrellata di titoli, pochi intramezzi morti e tante tante news. Vediamo insieme, passo dopo passo, quali sono stati gli annunci e i titoli protagonisti di questa conferenza.

God of War 

Rumor e voci non erano tardati ad arrivare e la conferenza non ha deluso le fonti: inizio in grande stile, come Sony sa fare, apre le danze un nuovo God of War, capitolo della saga che sembra, fin dai primi secondi del video gameplay, presentare interessanti novità. Ancora una volta vediamo protagonista Kratos, intrepido ma anche paterno, che si lancia in una lotta incalzante ma piuttosto fluida. Il nuovo titolo sembrerebbe avere un nuovo setting ed un nuovo gameplay, caratterizzato in primis da una telecamera in terza persona più vicina al protagonista. Come già si prefissava il titolo abbandona le terre dell’Antica Grecia per dedicarsi ad un panorama, e ad una mitologia, decisamente più norreno.

GamesPrincess_GodOfWar

Un God of War, quindi, rinnovato, forse anche migliorato, più riflessivo e, a tratti, anche più profondo, toccante,maturo, che ci spinge a conoscere nuovi lati del protagonista e della sua storia.

Days Gone

A seguire l’introduzione della conferenza è il titolo presentato da Bend Studios: Days Gone, il survival post-apocalittico in terza persona a tema zombie.

La prima impressione che abbiamo avuto osservando il video gameplay è quella di reminiscenza, un retrogusto di già visto ma con elementi che potrebbero rendere il titolo innovativo. Ambientazioni e colori che ricordano i paesaggi di The Last of Us, e zombie voraci in stile The Walking Dead, quasi fosse un cross-over. Ma Days Gone ci presenta un’atmosfera più solitaria – o almeno è quello che traspare dai pochi minuti di gioco – un protagonista in groppa alla sua moto che attraversa un mondo distrutto da un’apocalisse che sembrerebbe aver lasciato veramente pochi superstiti.

Non abbiamo ancora notizie su un eventuale data ma il titolo si presenta già come esclusiva PlayStation 4.

The Last Guardian

Torna anche quest’anno il titolo che ha fatto sobbalzare, un anno fa alla stessa conferenza, il pubblico e che ha tenuto alta l’attenzione degli spettatori più assonnati. Parliamo di The Last Guardian, titolo targato Team Ico e che finalmente sembra avere notizie concrete.

Anche stavolta, Sony ha voluto presentarci qualche minuto di gameplay, mostrandoci ancora una volta il legame tra il ragazzino protagonista e Trico, una bestia dalle diverse sembianze, anch’essa protagonista del titolo. L’amicizia con l’animale non sarà scontata, come possiamo intuire dal trailer, ma, come nella maggior parte dei rapporti uomo-animale, sarà basata sulla fiducia reciproca, sulla sicurezza e sul rispetto.

Il video ha, inoltre, finalmente svelato la data di uscita: 25 ottobre. Noi non vediamo l’ora d saperne di più, e voi?

Horizon: Zero Dawn

Protagonista di questo E3 2016 è stato anche Horizon: Zero Dawn, titolo di Guerrilla Games che già aveva capitanato le conferenze dell’anno scorso. L’RPG open-world in esclusiva PlayStation 4 è stato, purtroppo, già rimandato a febbraio 2017, eppure ciò non ha fermato Sony dal svelarci qualche minuto di gameplay nuovo.

Durante il cortometraggio abbiamo rivisto Aloy, protagonista del gioco, cimentarsi nella caccia e nella lotta di feroci bestie meccanizzate che popolano il mondo odierno. Tali creature hanno la capacità di adattarsi all’ambiente ed evolversi, dominando il paesaggio e minacciando l’esistenza degli umani superstiti. La giovane protagonista, però, non si limita a sopravvivere ma sta ricercando anche la causa di questa rivoluzione ambientale. Durante il gameplay abbiamo potuto apprezzare uno stile di combattimento piuttosto vario, che spazia dall’attacco a distanza, tramite speciali arco e frecce, ad un’azione più ravvicinata, che comprende un corpo a corpo, fino all’utilizzo di trappole per indebolire e perfino catturare le bestie meccaniche.

GamesPrincess_HorizonZeroDawn

Il titolo sembrerebbe promettere molto bene ma purtroppo dovremo aspettare ancora prima di poter esprimerci più approfonditamente.

Detroit: Become Human

Titolo che sicuramente ha entusiasmato il pubblico è stato Detroit: Become Human, nuovo interessante progetto di Quantic Dream.

Durante il video di presentazione abbiamo potuto cominciare ad assaporare le dinamiche che caratterizzano il nuovo titolo basate principalmente sull’interazione e, in pieno stile Quantic Dream, sulle scelte. La scena che ci si è aperta davanti è quella del confronto tra due androidi, uno di questi sembrerebbe essere inviato dalla polizia alla ricerca di indizi per un misterioso avvenimento, e l’altro minaccia di suicidarsi da un balcone e portare con sé anche una giovane bambina innocente. Nel cortometraggio il team ci presenta le numerosi varianti che potremo sperimentare scegliendo diverse azioni, se contrattare, attaccare in prima persona, difendere l’ostaggio o calmare l’omicida. A seconda delle nostre scelte, che sembrerebbero d’altronde avere numerose sfumature, gli eventi verranno modificati e anche le sorti dei personaggi penderanno vertiginosamente verso la vita o verso la morte.

Il thriller noir, così definito dal team, ambienta il titolo in un’atmosfera futuristica dove gli androidi prenderanno il controllo di quasi tutte le attività umane. Eppure alcuni di questi sembrerebbero “deviare” le regole prefissate e, per questo motivo, sono ricercati dalla società. Detroit: Become Human sarà un’esclusiva PlayStation 4 ma non ha ancora una data di uscita ufficiale.

Resident Evil 7

Ad iniziare un climax ascendente di entusiasmo e clamore è stato lui, Resident Evil 7, annunciato finalmente in maniera ufficiale e presentato in grande stile sul palco di Sony.

L’horror più famoso di tutti i tempi si è presentato con una nuova veste grafica e tecnica, una nuova inquadratura, un mood ansiogeno ed assillantequasi in stile Outlast – che ha lasciato il pubblico decisamente senza fiato. L’approccio in prima persona, inoltre, è stato favorito dal supporto del PlayStation VR, annunciato durante la conferenza stessa.

GamesPrincess_ResidentEvil7

Per chi volesse già avere un assaggio di ciò che lo attende Sony ha rilasciato – ed è già disponibile su PS StoreResident Evil 7: Beginning Hour, una teaser demo per tutti i fan più curiosi. Resident Evil 7 sarà disponibile dal 24 gennaio 2017.

PlayStation VR

Ad imbastire la conferenza non poteva di certo mancare uno dei device più chiacchierati degli ultimi anni: PlayStation VR, visore per realtà virtuale che debutterà questo autunno.

A completare l’offerta Sony ha, inoltre presentato una carrellata di titoli, ben 50, disponibili entro la fine dell’anno che supporteranno il visore. Ciliegina sulla torta sono stati, inoltre, i titoli che hanno integrato all’interno della propria esperienza il supporto della realtà virtuale. Tra questi abbiamo avuto modo di vedere: Batman Arkham VR, in uscita ad ottobre insieme al visore, Farpoint, sparatutto in prima persona di Impulse Gear, Star Wars Battlefront – X-Wing VR Mission, una campagna interamente dedicata al PlayStation VR, e Final Fantasy XV VR Experience – Play as Prompto, una modalità che ci permetterà di assumere i panni di Prompto ed affrontare, in prima persona, gli scontri che ci si presenteranno davanti.

PlayStation VR sarà disponibile dal 13 ottobre a $399.

Call of Duty: Infinite Warfare e Call of Duty: Modern Warfare Remastered

A presentare delle novità è anche la serie targata Activision che si è mostrata con ben due titoli nel calderone: Call of Duty Infinite Warfare e Call of Duty Modern Warfare Remastered.

Il primo sembrerebbe portare, nel panorama medio di CoD, una ventata di aria fresca con il video gameplay mostrato ambientato in una frenetica battaglia spaziale articolata tra intense sessioni di gioco stellari, vuoti siderali ed evoluzioni coreografiche. Il titolo presenterà, inoltre, un nuovo ospite speciale: Kit Harington Jon Snow, per gli amici – presterà, infatti, il volto per il cattivo principale della trama. Call of Duty: Infinite Warfare sarà disponibile dal 4 novembre per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Secondo titolo annunciato è, invece, il remaster di Call of Duty Modern Warfare, titolo scaricabile digitalmente che conterrà 10 mappe multigiocatore.

Skylanders Imaginators

Novità interessante all’interno di Activision è anche il nuovo Skylanders Imaginators, titolo che sembrerebbe rinnovare la saga con l’aggiunta, originale e molto propositiva, della creazione e personalizzazione del proprio Skylander.

LEGGI ANCHE: Skylanders Imaginators, i bambini creano il proprio Skylanders ideale

I giocatori potranno, infatti, creare il proprio mostricciattolo preferito, sceglierne i colori, l’aspetto, le abilità fondamentali e perfino il motto. Il titolo si prepara ad essere decisamente più coinvolgente ed innovativo e a risollevare di molti piani il futuro della saga. A completare l’annuncio è anche l’introduzione di Crash Bandicoot all’interno del gioco. Il piccolo marsupiale, infatti, potrà essere utilizzabile all’interno della saga. Skylanders Imaginators sarà disponibile dal 14 ottobre per PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U.

LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza

Ironico e divertente come sempre, non poteva mancare un titolo targato LEGO e, questa volta, tocca al nuovo episodio della saga stellare più amata del momento.

GamesPrincess_LEGO_StarWarsTheForceAwakens

LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza si presenta così, chiaro, limpido, consono al VII capitolo della saga ma allo stesso tempo non rinuncia al lato umoristico, alla sua vena comica che tanto piace ai fan del brand. I piccoli personaggi di mattoncini tornano in veste galattica pronti a fermare la minaccia di Kylo Ren e del Primo Ordine e in cerca del leggendario Jedi: Luke Skywalker. In attesa dell’irriverente capitolo, Sony ha già rilasciato – ed è attualmente disponibile – una demo del titolo su PS Store. LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza sarà disponibile dal 28 giugno per PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3, Xbox 360, PS Vita, Nintendo 3DS e Wii U.

Crash Bandicoot Full Remastered

Ebbene sì. Quando sul palco si è presentata l’orma del simpatico quanto iconico Crash Bandicoot il pubblico è scoppiato in un boato che solo poche volte abbiamo udito all’E3. Ebbene, nonostante ci si aspettasse un titolo nuovo, complici anche i numerosi rumor e i vari easter egg posizionati a puntino da Naughty Dog, l’annuncio ufficiale è stato leggermente diverso dalle aspettative, ma non per questo meno entusiasmante.

GamesPrincess_CrashBandicoot

I fan, ma anche i neofiti, potranno rivivere, infatti, le esperienze spettacolari di Crash Bandicoot, Crash Bandicoot 2 e Crash Bandicoot Warped in versione completamente rimasterizzata per next gen. Non abbiamo ancora ulteriori notizie su dettagli e data di uscita di Crash Bandicoot Full Remastered, ma noi non vediamo comunque l’ora di impugnare di nuovo il pad e reimmergerci negli scenari che ci hanno già emozionato una volta.

Death Stranding

Ma l’indiscusso protagonista di tutta la conferenza, forse il titolo – senza troppa tracotanza – che ha reso questa conferenza una delle più brillanti degli ultimi anni, è stato lui: Death Stranding.

Ma andiamo con ordine: dopo l’entusiasmante carrellata di titoli, informazioni allettanti e date attese, entra sul palco, con un’entrata trionfale, lui, Hideo Kojima. Con un sorriso fiero stampato in fronte, come quasi a gustarsi lo spettacolo che sarebbe sopraggiunto poco dopo, Kojima esclama: “Welcome everyone. I’m back“. La platea esplode in un boato e in poco tempo ci troviamo catapultati all’interno del nuovo promettente titolo targato Kojima Productions.

Inquietante, criptico, disturbante ma allo stesso tempo ipnotico, è così che potremmo descrivere i pochi minuti di trailer che ci sono stati mostrati per presentare Death Stranding, un capolavoro di inquietudine capitanato dall’interpretazione di Norman Reedus.

E’ ancora troppo presto per chiederci che tipo di gioco si tratti, quello che è certo è che, come lui stesso ha detto, Kojima è tornato, rientrato in campo dopo mesi in sordina e, all’apparenza, per niente scosso dagli avvenimenti passati e pronto a riprendersi ciò che è suo. Curiosi di scoprire cosa ci riserverà?

Spider Man

A concludere l’incredibile spettacolo Sony è stato un titolo che, se pur anticipato da giochi di spessore, ha saputo appassionare il pubblico, già in visibilio.

GamesPrincess_SpiderMan

Parliamo di Spider Man, nuovo titolo Insomniac Games in esclusiva per PlayStation 4. Il gioco non ha ancora un titolo ben definito ed è stato presentato con l’hastag #SpidermanPS4. Il breve trailer di gioco ci ha, però, mostrato un giovane Spidey volteggiante per le strade di New York con un’uniforme leggermente diversa da quella a cui siamo stati abituati a vedere nei vari titoli videoludici. Il potenziale sembrerebbe elevato e la dinamicità, unità ad una corposa esplorazione, sembrerebbe non mancare. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni e possibili date di uscita.

Questi erano tutti gli annunci presentati alla conferenza Sony di questo E3 2016. Una conferenza che, forse più dell’anno scorso, ha saputo salire velocemente la vetta di preferenza dei giocatori, dimostrandosi al passo coi tempi ma, allo stesso tempo, attenta alle necessità dei suoi consumatori. In termini di show abbiamo avuto un’organizzazione esemplare, puntuale, contornata da una splendida orchestra dal vivo che ha accompagnato la sequela di titoli, creando un’atmosfera onirica e da pelle d’oca. La carrellata di giochi è stata sciorinata in maniera esemplare, tempestiva, ritmica ma senza essere frenetica e, sopratutto, senza tempi morti. Il giusto al momento giusto. Una conferenza che ha saputo sfruttare l’ordine di presentazione, creando attesa nel pubblico, entusiasmo quando serviva e incredibile stupore. Perfino i titoli più marginali hanno avuto l’acclamazione che meritavano, mantenendo il ritmo della conferenza sempre alto e per nulla monotono.

Noi siamo entusiaste di questo show e non possiamo che congratularci con Sony per quest’annata. Voi cosa ne pensate? Quali titoli vi hanno attirato di più? Quale gioco non vedete l’ora di giocare?

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here