Se dovessimo stilare la top 10 dei musei italiani più visitati, troveremmo sicuramente anche il MANN. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli vanta infatti una serie di collezioni esclusive tra cui spiccano quelle di Pompei ed Ercolano, affiancate dalla collezione Farnese e da imperdibili reperti egizi. Insomma, stiamo parlando di un museo di tutto rispetto, un museo che a quanto pare non si tira indietro di fronte all’innovazione.

Il direttore del MANN Paolo Giulierini ha infatti collaborato alla realizzazione di un videogioco per dispositivi mobile. Sì, avete capito bene. Giulierini, insieme al professore Ludovico Solima e in collaborazione con il team TuoMuseo, ha contribuito alla creazione dei contenuti di Father and Son, titolo in 2D a scorrimento laterale sviluppato in Unity, disegnato a mano da Sean Wenham e arricchito dalla colonna sonora composta da Arkadiusz Reikowski.

Questo videogame ci permette di raggiungere uno degli obiettivi del nuovo Piano Strategico del museo: attivare una nuova connessione con il pubblico, sia quello che visita il museo, sia quello virtuale.  – ha commentato Paolo Giulierini. – Da tutto il mondo si potrà interagire con il nostro Istituto e con la città di Napoli.”

LEGGI ANCHE: I musei del futuro saranno digitali

Ma di cosa parla il gioco? Father and Son è incentrato sulla storia di Michael, giovane protagonista che dopo aver ricevuto una lettera dal padre archeologo deciderà di recarsi al MANN per sapere qualcosa in più sul genitore mai conosciuto. Ad aspettarlo una marea di avventure ambientate in varie epoche, dall’antica Roma all’età Borbonica, e la possibilità di percorrere le strade di Napoli e di girare le sale del museo.

In Father and Son inoltre ogni scelta del giocatore influenzerà la storia e porterà a finali diversi, quindi fate ben attenzione, parlate con tutti i personaggi e ponderate le vostre decisioni, cercando di non perdere di vista l’obiettivo: scoprire qualcosa in più sulla vita di vostro padre.

Il gioco è il primo titolo al mondo ed essere prodotto da un museo archeologico e sbarcherà a marzo su App Store e Google Play.

1 COMMENTO

  1. Quanto dura la presentazione ( il ragazzo che guarda vicino al Vesuvio) ? Ho scelto la lingua, entra questa musica è il ragazzo ma non inizia più. Ho un iphone6.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here