Questa settimana su Kickstarter abbiamo scovato un progetto molto ambizioso, si chiama Ashes of Creation ed è un MMORPG che punta alla rinascita del genere. Cosa c’è di diverso in Ashes of Creation? Vediamolo assieme!

In ogni MMORPG si inizia con la creazione del personaggio, la scelta di una razza e di un equipaggiamento… tutto questo per Ashes of Creation è solo la punta dell’iceberg, perché sarete responsabili anche dell’intero sviluppo della civiltà nel vostro mondo. Volete una città? Un mercato? Una comoda abitazione? Non vi resta che costruirla!

Tutto si adatterà a ciò che deciderete di fare, non ci sono amici o nemici determinati dagli sviluppatori, sarete voi a creare la storia dei vostri conflitti. Ogni scelta che effettuerete avrà un impatto sul mondo di gioco, che è appositamente studiato proprio attorno a questo concetto. Le scelte saranno permanenti ed avranno conseguenze che potranno essere percepite in tutto il gioco.

Lo stato del mondo è gestito dal “Node system”, che permette ai giocatori di determinarne l’evoluzione, ma serve anche al gioco per reagire a tutte le vostre scelte. Ogni zona di gioco è suddivisa in “nodi” ed ogni nodo ha una “zona di influenza” che guadagnerà esperienza assieme al giocatore e potrà, per esempio, diventare un villaggio, una città o persino una metropoli. Più il giocatore sarà attivo e maggiori saranno gli effetti sulla civilizzazione, con la comparsa di nuovi eventi, quest e servizi.

Ogni parte civilizzata potrà essere controllata dal giocatore, nel modo che ritiene più adeguato. Potrete gestire tutto in modo benevolo e democratico oppure usando la forza. Ogni cosa ha il suo prezzo e stabilirete voi se farlo pagare con la tirannia, la diplomazia o la guerra.

Non mancheranno mostri, demoni e draghi tipici dell’immaginario fantasy e per fronteggiarli avrete a disposizione otto differenti classi tra le quali scegliere il vostro eroe. Le specie sono quattro, con due sottocategorie per ognuna. Anche la scelta della classe rimane ancorata al concetto delle conseguenze e non è solo una questione di look. Le quattro specie principali saranno: Aela Humans, Pyrian Elves, Kaivek Orcs e Dunzenkell Dwarves.

Durante l’avventura avrete anche la possibilità di integrare una classe secondaria alla vostra classe primaria. Potrete, per esempio, scegliere di far imparare la magia al vostro fighter, oppure potreste voler aggiungere una sfumatura da tank al vostro bard! Gli archetipi della classi saranno: Tank, Mage, Fighter, Cleric, Rogue, Summoner, Ranger e Bard.

Se volete supportare l’ambizioso progetto, vi invitiamo a visitare la pagina ufficiale su Kickstarter. Insomma, le promesse sono tante e siamo proprio curiose di scoprire se Ashes of Creation sarà in grado di innovare il genere dei MMORPG.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here