I Leader del movimento olimpico mondiale si sono riuniti a Losanna per parlare delle prossime Olimpiadi, per poi riassumere il tutto all’interno di un comunicato visibile sul sito ufficiale. All’interno di quest’ultimo è possibile notare, nonostante non siano ancora considerati al pari degli sport tradizionali, una maggiore apertura nei confronti degli eSport.

I videogiochi elettronici competitivi, stando ai punti elencati dal comitato, potrebbero infatti avere tutte le caratteristiche necessarie a renderli discipline simili a quelle tradizionali. Per raggiungere l’obbiettivo però, secondo l’IOC (Comitato Olimpico Internazionale), sarebbe ancora fondamentale lavorare su alcuni punti.

Primo aspetto sarebbe collegato ai cosiddetti “valori olimpici”: obbiettivo del movimento olimpico è educare i giovani alla pratica sportiva con il fine di costruire un mondo migliore, basato sullo spirito olimpico e privo di discriminazione e violenza. I videogiochi competitivi dovrebbero quindi, per poter diventare una disciplina olimpica, rispettare questi valori. Un’esigenza simile andrebbe ad escludere buona parte dei giochi più amati, come Overwatch o CS:GO, poiché basati sul numero di uccisioni effettuate e considerati violenti, ma aprirebbe anche le porte a simulatori di guida, titoli sportivi e di carte.

Secondo punto fondamentale riguarderebbe invece la regolamentazione: un’organizzazione internazionale dovrebbe occuparsi di controllare che gli eSport vengano svolti in modo chiaro e senza cadere in comportamenti antisportivi (es. doping). Molti organi potrebbero essere in grado di svolgere questa funzione, basti pensare ai singoli Publisher, ma la difficoltà maggiore si ha proprio nella collaborazione tra questi enti, che non sarebbero disposti a contrattare con terze parti per raggiungere un accordo comune.

Il lavoro da fare è ancora molto, ma aver attirato l’attenzione del Comitato potrebbe già rappresentare un grande passo in avanti nel lungo percorso per il riconoscimento dei videogiochi come disciplina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here