Mancano poco più di due settimane a GameRome, la manifestazione che porta il videogioco nell’affascinante capitale del Bel Paese. Ad attendere sviluppatori e studenti però non ci saranno solo talk tecnici e dedicati a coloro che vogliono scoprire qualcosa di più sulla game industry, ma anche due particolari appuntamenti che vogliono mettere al centro dell’attenzione la diversità e l’importanza di includere le donne all’interno di questo settore. Ecco perché GameRome ha deciso di siglare una partnership con Women in Games, l’associazione no profit che da anni ormai si batte proprio per portare un’adeguata parità tra i sessi.

Il 24 novembre i visitatori potranno partecipare al primo Women in Games Italian Meet Up, un particolare happy hour che darà voce alle donne del settore. Sabato 25 novembre invece ci sarà il panel sul tema della diversità che includerà David W. Smith, fondatore dell’associazione, Micaela Romanini, Vice Direttore della Fondazione Vigamus ed Event Director di Gamerome, Eleonora Lucheroni, PR & Marketing Manager di Storm in a Teacup e Debora Mensah-Bonsu, Head of Content Marketing di Space Ape Games. L’incontro sarà moderato dalla nostra Fjona Cakalli.

Women in Games WIGJ è la più grande rete professionale in Europa. È pienamente impegnata a lavorare con i partner europei ed è lieta di sostenere uno dei primi incontri per le donne in Italia – ha dichiarato Marie Claire Isaaman, CEO di Women in Games – È di vitale importanza che le donne che lavorano nell’industria del gioco siano pienamente sostenute attraverso iniziative come questa, dove hanno l’opportunità di collegarsi e di coinvolgersi a vicenda“.

Mi raccomando, non mancante!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here