In onore del venticinquesimo anniversario del porcospino blu, SEGA ha finalmente pubblicato l’ultimo dei tre titoli progettati per festeggiarlo: stiamo parlando di Sonic Forces, disponibile dal 7 novembre 2017 per PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch.

Pur non essendo una grandissima fan dell’animaletto blu, ho comunque deciso di “accettare” questa sfida. Siete curiosi di sapere se questo titolo è stato in grado di convincermi? Scopritelo con la nostra recensione!

Sonic vs Dr. Eggman

sonic 1

Dopo essere venuto a conoscenza del malefico piano del Dr. Eggman di conquistare il mondo per trasformarlo in Eggmanlandia, Sonic decide di correre (letteralmente!) ai ripari sventando i suoi piani. Purtroppo per lui questa volta la fortuna non è dalla sua parte: il porcospino blu infatti si vedrà costretto ad affrontare ed essere sconfitto da vari personaggi tra cui Shadow, Metal Sonic e un misterioso essere creato da Dr. Eggman e dotato di una forza ed una velocità superiori a quelle del nostro protagonista.

Il Dr. Eggman riuscirà così ad imprigionare Sonic per lanciarsi alla conquista del mondo. Tranquilli però, il porcospino blu e i suoi amici non si arrenderanno così facilmente.

Un mix tra 2D e 3D

sonic 2

All’inizio del titolo, dopo aver impostato la difficoltà (che sarà divisa tra media e difficile) con la quale vogliamo giocare e dopo aver portato a termine il primo livello, avremo la possibilità di porre al fianco di Sonic un amico unico ed incredibile, ovvero un Avatar creato da noi. Questo avatar sarà dotato di gadget chiamati Wispon e possiederà un’abilità in particolare che varierà a seconda della sua razza; inoltre potremo personalizzarlo al massimo grazie al gran numero di vestiti che saremo in grado di sbloccare nel corso del titolo, dopo aver portato a termine varie missioni.

Con Sonic Forces, SEGA ha voluto creare ed offrire al pubblico un titolo in grado di usufruire di elementi 2D e 3D, alternandoli tra loro, e percorrendo livelli nel minor tempo possibile utilizzando anelli, piattaforme su cui rimbalzare, trampolini e distruggendo ogni nemico che incontriamo sul nostro cammino. Ciò che ho imparato giocando questo capitolo è che non basta semplicemente “correre” per arrivare vivi e vegeti a fine livello: questa parte, però, è stata resa leggermente più complicata a causa del fatto che il sistema di controllo, a volte, risulta impreciso e difficile da utilizzare. Inoltre vi sono occasioni in cui la telecamera vi manderà leggermente in confusione.

sonic 4

Nel corso del titolo avremo la possibilità di svolgere varie missioni secondarie, chiamate SOS, le quali però avranno degli obiettivi, almeno all’inizio, sconosciuti. Nonostante ciò sono esperienze piacevoli e in grado di dare un tocco in più alla nostra avventura.

Un aspetto sul quale si sarebbe dovuto spendere più impegno riguarda i Boss: nonostante siamo ben realizzati dal punto di vista artistico, risultano estremamente facili da sconfiggere e questo far perdere loro credibilità in quanto boss finali.

Un punto a favore, invece, va alla soundtrack di questo titolo: melodia estremamente piacevole ma, soprattutto, azzeccata per questa avventura assieme al nostro amico Blu.

Posso concludere dicendo che Sonic Forces non è tra i titoli che aggiungerei nella mia categoria di “preferiti”, ma nonostante ciò SEGA ha svolto un discreto lavoro e l’esperienza di provare per la prima volta un titolo Sonic si è rivelata più piacevole di quanto pensassi: quindi sì, il famoso porcospino blu mi ha convinta.

E voi? Cosa ne pensate di questo Sonic Forces?

[amazon_link asins=’B074JJ872Z,B074JHM3XM,B074JJ26JF’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c2cc8a02-ca48-11e7-a4c0-71369ee63afa’]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here