The Sims 4 è sbarcato su PC 3 anni e, onestamente, andava bene così. Sì, perché la versione dedicata alle console non è riuscita a sorprendermi ma, al contrario, mi ha fatto rimpiangere mouse e tastiera.

Nessuna novità

The Sims 4 Console Edition sbarca su Xbox One e PlayStation 4 senza troppe novità. Non sono incluse le espansioni uscite su PC negli ultimi anni, non ci sono nuovo città, non sono previste nuove attività. Tutto è perfettamente identico al titolo uscito nel 2014, o quasi. Fortunatamente infatti Maxis ed Electronic Arts hanno incluso gli aggiornamenti gratuiti tanto richiesti dai giocatori, come la modifica libera del gender, le piscine e i neonati.

Ad essere inviariate sono ovviamente anche le meccaniche di gioco. Sarete così chiamati a creare il vostro personaggio grazie al sempre ricco editor di The Sims 4, a costruire e modificare abitazioni e a gestire ogni minuto della vita degli abitanti di questo piccolo mondo virtuale.

Costruire non è mai stato così difficile

Se il gioco è rimasto uguale, perché quindi l’ho apprezzato così poco? Semplice: per colpa dell’interfaccia grafica.

Mentre su PC risulta pulita, completa ed intuitiva, su console si trasforma in una vera spina nel fianco. Un turbinio di X, O e touchpad che hanno reso l’esperienza di gioco su PlayStation 4 frustrante e deludente.

A risentirne non è tanto la creazione del personaggio, sebbene risulti sicuramente meno fluida, ma soprattutto la modalità Costruisci.  È difficile creare stanze rettangolari, è difficile essere precisi, è difficile piazzare i mobili ed è difficile persino riuscire a trovare l’arradamento che ci serve. Il problema ovviamente non è il tool, assolutamente versatibile e completo, ma – e qui mi ripeto – la scelta discutibile di lasciare l’interfaccia identica alla versione PC.

Le cose migliorano leggermente nella modalità Vivi, dove potrete usare un puntatore simile a quello della versione PC per selezionare oggetti ed azioni, ma vi assicuro che sarà comunque difficile non rimpiangere mouse e tastiera.

Si può fare di meglio

Ve lo confesso: mi aspettavo qualcosa di più. Maxis ed Elctronic Arts hanno sicuramente i mezzi per farlo, quindi deprime un po’ vedere questo porting che non aggiunge davvero nulla ad un titolo che ha ormai 3 anni di vita, né dal punto di vista dei contenuti né sul fronte tecnico.

The Sims 4 Console Edition meritava un trattamento migliore perchè sì, è vero che in questo modo l’esperienza di gioco è uguale per tutti, ma è anche vero che devi mettere i giocatori nella posizione di godersi il titolo senza sentirsi frustrati e spaesati.

Insomma, questa versione di The Sims 4 suona un po’ come un’occasione sprecata. Non ci resta quindi che sperare in qualche provvidenziale aggiornamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here