Quando uscì, quasi 4 anni fa, sembrava destinato ad un pubblico piuttosto ristretto. Eppure, Hearthstone, il gioco di carte collezionabili di Blizzard, ha rapidamente conquistato milioni di giocatori grazie ad un gameplay tutto sommato intuitivo, alla potenza dell’universo di Warcraft e al costante supporto del team di sviluppo.

Il compito di Blizzard però non è semplice come sembra. Mantenere viva la passione per Hearthstone non significa solo produrre nuove carte, ma inserire pierodicamente novità che siano in grado di soddisfare sia i più esperti sia i nuovi arrivati. Un compito difficile che però la software house americana continua a svolgere con successo. A testimoniarlo ci pensa l’ultima espansione del gioco: Coboldi & Catacombe.

In marcia!

Le Spedizioni sono la più grande novità in termini di contenuti. Si tratta di una modalità dedicata agli amanti del single player che vi permette di addentrarvi in pericolosi dungeon per sconfiggere otto differenti boss.

Naturalmente sarete liberi di affrontare questa impresia con tutte e nove le classi, senza per altro avere l’onere di creare un mazzo ad hoc. Sì, avete capito bene, a disposizione avrete un mazzo preimpostato che potrete arricchire sconfiggendo i diversi avversari; al termine di ogni scontro infatti potrete scegliere 3 nuove carte da aggiungere al vostro mazzo.

A rendere tutto più interessante ci sono anche alcuni bonus, ottenibili tra una partita e l’altra e divisi in attivi e passivi. I primi sono carte da giocare nel corso del match, mentre i secondi si innescano all’inizio di ogni partita e sono pensati per offrirvi un piccolo vantaggio durante gli agguerriti scontri: potete raddoppiare i vostri punti vita, schierare 3 segreti casuali all’inizio di una partita, aumentare il costo delle carte dei vostri avversari e così via.

Non fatevi però ingannare. La modalità Spedizioni è sì ideale anche per i neofiti della serie, ma questo non significa che sia caratterizzata da un basso livello di difficoltà. Persino i giocatori più esperti rischiano di rimanere bloccati alla quinta sfida.

A rendere tutto un po’ meno entusiasmante è la quasi totale assenza di ricompense. Le vostre sudatissime 8 vittorie consecutive verranno infatti premiate solo con un nuovo dorso. Insomma, se pensavate di portare a casa qualche busta o un bel gruzzolo di monete, dovrete ricredervi.

Via al reclutamento!

Coboldi & Catacombe non ha portato con sé solo una nuova modalità single-player e tante nuove carte da sperimentare, ma anche una meccanica chiamata Reclutamento. A cosa serve? Semplice: alcune carte possono evocare determinate creature senza che queste passino dalla vostra mano.

Ad accompagnare il Reclutamento ci sono poi le Pietre Magiche, ossia 9 magie – una per classe – che possono essere potenziate svolgendo determinate azioni, e altrettante Armi Leggendarie, pensate per riflettere la personalità di chi utilizza.

Infine troverete due Oggetti Non Identificati. Per scoprire a cosa servono però dovrete attendere di pescarne uno e, mi raccomando, fate attenzione agli effetti collaterali!

Il giusto equilibro

Nonostante qualche trascurabile difetto, Coboldi & Catacombe sembra aver centrato il bersaglio, portando nelle mani dei giocatori una modalità che sazia la voglia di sfida dei giocatori più accaniti ma lascia divertire anche i nuovi arrivati.

Ad aumentare l’appeal di questa espansione di Hearthstone c’è poi la gratuità delle Spedizioni, cosa che non solo renderà felici gli appassionati ma attirerà sicuramente nuove leve. Insomma, se volete sperimentare il gioco di carte collezionabili di Blizzard, questo è assolutamente un buon momento per farlo, mentre coloro che l’avevano abbandonato per mancanza di contenuti single player, potranno ora rispolverare il gioco e lanciarsi in nuove divertenti avventure.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here