Normalmente funziona così: giocate, salite di livello, imparate nuovi incantesimi e li usate in combattimento. Un ciclo che si ripete ad oltranza ma che non considera un fattore fondamentale: la creatività. La magia non è solo apprendimento, non si tratta unicamente di copiare chi è venuto prima e di imparare a memoria le combinazioni ideate da qualcun altro. A volte bisogna affidarsi al proprio ingenio per dare vita a qualcosa di nuovo, che si adatti al meglio alle vostre esigenze.

È esattamente questo il principio alla base di Mages of Mystralia, l’indie creato dal team canadese Borealys Games, ora in cerca di fondi su Kickstarter.

Grazie alla collaborazione con Ed Greenwood, lo scrittore noto per aver creato Forgotten Realm, l’ambientazione per il gioco di ruolo fantasy Dungeons & Dragons, questa piccola software house ha quindi deciso di raccontare una storia inedita, quella di Zia, una giovane donna che scopre di essere nata con un innato senso della magia e che deciderà di intraprendere un lungo viaggio nel tentativo di padroneggiare al meglio queste sue abilità.

Ci troviamo quindi di fronte ad un action-adventure apparentemente classico, ma capace di distinguersi proprio grazie al suo gameplay. I ragazzi di Borealys Games infatti hanno scelto di mettere a disposizione del giocatore quattro incantesimi base (Immedi, Actus, Creo ed Ego), ognuno dei quali può essere modificato aggiungendo le rune.

Un esempio? Prendiamo Actus. Questa magia base vi consente di evocare una palla di fuoco, palla che potete scagliare aggiungendo una runa di movimento o addirittura triplicare per ottenere un effetto più distruttivo.

Non ci sono grandi regole: tutto ciò che dovete fare è usare la vostra fantasia e un po’ di logica.

Vi ho incuriositi? Potete correre su Kickstarter a dare il vostro contributo in attesa di mettere le mani sul gioco, gioco che dovrebbe sbarcare su PC, Xbox One e PlayStation 4 nei prossimi mesi. 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here