Prima di parlare di Minecraft facciamo un passo indietro. Sì, perché prima di tutto dovete sapere cos’è “La Firenze Dei Bambini“.

Si tratta di una manifestazione – prevista per il 19, 20 e 21 maggio – promossa dal Comune di Firenze ed organizzata dal Mus.e per aiutare bambini e ragazzi a (ri)scoprire il capoluogo fiorentino partecipando ad attività, laboratori e spettacoli che coinvolgono luoghi come Palazzo Vecchio, la Biblioteca delle Oblate, l’Opera di Firenze, il Complesso delle Murate e il Parco delle Cascine.

Tra le decine di iniziative previste c’è anche la Città del Futuro, che si svolgerà all’interno del Museo Novecento e che permetterà ai ragazzi di sperimentare le nuove tecnologie per dar sfogo alla propria creatività. E sì, uno degli strumenti utilizzati sarà proprio Minecraft.

Utilizzeremo Minecraft, il gioco per PC piu’ amato al mondo, per avvicinare all’arte i bambini –  spiega Marco Vigelini, uno tra i 60 educatori Minecraft riconosciuti nel mondo – Il Museum of London e la TATE Modern hanno già realizzato dei mondi Minecraft con l’intento di far osservare ai bambini la Londra artistica del 1900oppure rivivere il Grande Incendio della città londinese del 1666. Insieme al Mus.e abbiamo deciso di andare decisamente oltre, dove nessun museo fino ad ora aveva provato ad andare. I ragazzi vestiranno i panni dell’artista e, per la prima volta al mondo, i lavoretti realizzati fisicamente in quei due giorni all’interno degli spazi del Museo Novecento verrano “esposti” negli spazi virtuali dello stesso Museo Novecento ricostruito in Minecraft. Insieme all’aiuto di Creatubbles.com (piattaforma sociale
sicura per bambini), del team Shapescape (costruttori di mondi Minecraft) e di YoutuTer internazionali come Adam Clarke e Stephen Reid abbiamo messo a disposizione per i bambini di tutto il mondo l’intero centro città di Firenze interamente ricostruito in Minecraft, blocco dopo blocco.

Oltre alla possibilita’ di permettere ai ragazzi di esibire i propri manufatti artistici nel Museo Novecento virtuale e far conoscere la bellezza di Firenze ai bambini di tutto il mondo – ha commentato Giovanni Carta, responsabile per Mus.e dell’area comunicazione e relazioni esterne – L’idea di Minecraft ci è piaciuta perche’ lo utilizzeremo anche come strumento per veicolare ai giovani i contenuti del progetto Replicate. I ragazzi avranno infatti modo di interagire con alcuni personaggi i quali spiegheranno come le soluzioni individuate nel progetto Replicate – mobilità sostenibile, efficienza energetica, sviluppo dell’Internet Of Things – possano migliorare la qualita’ della vita di ogni cittadino, dimostrando il positivo impatto delle tecnologie innovative.

Le creazione dei ragazzi verranno digitalizzate, condivise attraverso una piattaforma per artisti realizzata dalla startup giapponese Creatubbles e poi, con una mod, trasformate in quadri Minecraft pronti ad essere esibiti all’interno di questa versione digitale del Museo Novecento.

Troverete questo originalissimo mondo sul sito web del museo a partire dal 23 maggio, con tutte le istruzioni per permettere ai bambini di continuare ad esporre le proprie creazioni e, naturalmente, per visitare un’inedita Firenze.

Non so voi, ma io non vedo l’ora di scoprire il risultato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here