Ubisoft ha annunciato che Assassin’s Creed Chronicles: China è finalmente disponibile da oggi per PC e da domani per console next gen.

Lo spin-off orientale sarà ambientato nella Cina del XVI secolo, periodo di dominio della dinastia Ming; qui il giovane imperatore Jiajing ordina di eliminare tutti i possibili oppositori al suo potere e minaccia di uccidere anche alcuni membri della Confraternita degli Assassini. A salvare la situazione sarà la giovane assassina Shao Jun che, una volta fuggita in Occidente per perfezionare le sue abilità e la sua spietata destrezza grazie al saggio ausilio del Maestro Assassino Ezio Auditore (come narrato in Assassin’s Creed: Embers), è tornata nella terra natia per risolvere ogni disordine.

Vestendo i panni dell’assassina, i giocatori esploreranno alcuni dei più affascinanti luoghi della Cina, tra cui le grotte di Maijishan, il porto di Macao, la Città proibita e la Grande Muraglia. Sfruttando l’agilità tipica degli assassini e un nuovo arsenale di armi, tra cui un’affilata spada jian, una lama artigliata, pugnali e dardi da corda, gli utenti potranno assaporare nuove ed incantevoli ambientazioni in 2,5D tratte dalle pitture cinesi del XVI secolo, immergendosi completamente in uno scenario epico ed evocativo.

Seguito da altri due spin-off, rispettivamente ambientati in Russia e in India, Assassin’s Creed Chronicles: China è disponibile su PC, Xbox One e PlayStation 4.