[E3 2016] Uno sguardo alla campagna di Call of Duty Infinite Warfare

Durante l’E3 2016 abbiamo avuto modo di partecipare alla presentazione a porte chiuse dedicata al nuovo Call Of Duty: Infinite Warfare.

Ad essere mostrata questa volta è la campagna, con la nostra squadra intenta a bloccare l’avanzata dei nemici e dei loro robot dalle sembianze umane, vere e proprie macchine da guerra che obbediscono ciecamente agli ordini e non si fermano davanti a nulla.

Rivestendo i panni di un coraggioso soldato, dotato di un particolare device che gli permette di chiamare il supporto aereo e scannerizzare la zona circostante, ci troveremo prima sulla terra ferma e poi nello spazio dove a rendere le cose più complicate ci penserà naturalmente l’assenza di gravità. Ad aiutarci nell’impresa fortunatamente troviamo un particolare rampino che da un lato ci permetterà di raggiungere le piattaforme vicine evitandoci di fluttuare nel nulla e dall’altro saprà trasformarsi una micidiale arma.

Dal punto di vista tecnico invece Call of Duty non stupisce particolarmente. Non fraintendetemi, il gioco è fluido, la grafica nitida e pulita e gli effetti ben realizzati, ma niente che si discosti eccessivamente dal capitolo precedente. In sostanza si tratta di piccoli ritocchi che garantiscono un buon impatto visivo senza però rivoluzionare il genere o il franchise. A non convincere troppo per ora è invece l’intelligenza artificiale, non particolarmente evoluta, e il level design, ben studiato ma incapace di offrire spunti tattici originali.

Naturalmente però è troppo presto per giudicare questo titolo di cui per ora abbiamo visto solo qualche frammento. Non ci resta che attendere l’uscita del gioco prevista per il 4 novembre 2016.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here