“I videogiochi ti fanno male!”, “I videogiochi non ti fanno studiare!”. Quante volte se lo sono sentiti dire i giocatori più accaniti (e non) da genitori e parenti. Oggi però, con le tecnologie che avanzano, è possibile visitare uno dei luoghi che hanno segnato la storia contemporanea. Grazie a un progetto per PlayStation VR, dal nome Chernobyl VR Project, sarà possibile visitare in realtà virtuale la città di Prypat e l’area di Chernobil, grazie a un’esperienza sviluppata da Farm 51.

Il titolo ha come obiettivo quello di offrire un’esperienza interattiva con elementi educativi, dando la possibilità di comprendere più da vicino una tragedia raccontata dalle storie delle persone che hanno vissuto lì prima e dopo la tragedia.

Gli sviluppatori hanno combinato filmati a 360 gradi, panorami, scansioni in 3D di luoghi e costruzioni e molto altro per creare un gioco introspettivo e veramente educativo. Il disastro di Chernobyl accadde il 26 aprile 1986 a causa di un incidente nella centrale nucleare, provocando un’esplosione che diffuse ingenti quantità di radiazioni. Essendo il peggior disastro nucleare della storia è importante considerare da un punto di vista alternativo questa area, piena di edifici e rovine rimasti abbandonati.

Infine, Farm 51 ha anche dichiarato di aver donato parte del ricavato delle vendite di Chernobyl VR Project alle fondazioni che aiutano le vittime del disastro. Al momento però non è stata annunciata alcuna data di rilascio per questo lavoro.

Se invece possedete un Samsung Galaxy S7 oppure S8 e un visore Samsung Gear VR, sappiate che potete già vivere l’esperienza al costo di 4.99 euro. Questo (non gioco) infatti è già disponibile da diverso tempo Oculus Store.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here